A PROPOSITO DI CANAPA

07/12/2018

Vittima in passato del proibizionismo e della disinformazione, la canapa è in realtà una delle risorse più antiche e preziose per l’uomo e per l’ambiente, da sempre usata come medicina naturale e oggi protagonista dei nuovi trend alimentari, salutistici e di eco-sostenibilità.

Ricca di proteine, antiossidanti e vitamine se utilizzata in cucina, ideale per sostituire la plastica o a trasformarsi in carta (la Costituzione degli Stati Uniti venne scritta su carta di canapa!) o in tessuto, la canapa è una delle piante più versatili del mondo. Dopo decenni di proibizionismo, negli ultimi anni alcune trasformazioni normative hanno ridato slancio alla produzione di questa pianta, che oggi vive un periodo di riscoperta. “La legge 2 dicembre 2016 fornisce disposizioni per la promozione della coltivazione e della filiera agroalimentare della canapa – spiega la dottoressa Paola Salmaso, titolare della Farmacia al Pozzo d’Oro di Padova – Il provvedimento, entrato in vigore il 14/1/2017, autorizza la produzione di alimenti, cosmetici, materie prime biodegradabili e semilavorati innovativi per le industrie di diversi settori”. Ma cosa caratterizza la canapa e perché, per anni, è stata bandita?“I fitocannabinoidi sono gli attivi della Canapa Sativa (tra cui il THC della marijuana). La scienza ha rivolto l’attenzione verso questi componenti per i loro effetti sorprendenti. A differenza del THC, infatti, non sono psicoattivi ma hanno un effetto simile agli endocannabinoidi presenti nel nostro organismo e quindi possono essere utilizzati a scopo terapeutico. Studi clinici e testimonianze dirette dimostrano la loro efficacia su patologie quali morbo di Alzheimer, Parkinson, sclerosi multipla, ischemie, dolore, psicosi, ansia, depressione, malattie infiammatorie, artrite reumatoide, Morbo di Crohn e infiammazioni intestinali, ma anche malattie cardiovascolari e diabete. Il prodotto più interessante in commercio in questo momento – conclude la dottoressa – è un olio aromatizzato a base di extravergine di oliva biologico italiano e canapa sativa Carmagnola Bio standardizzata al 4% in cannabidiolo e contenente altri 3 cannabidiolo decarbossilati e terpeni. Grazie all’azione antiossidante e antinfiammatoria, risulta un sicuro rimedio in caso di patologie neurodegenerative e del sistema nervoso”. Come si usa la canapa in cucina? Innanzitutto ci sono i semi ottenuti dalla Cannabis Sativa, considerati un super food perché completi dal punto di vista proteico e capaci di rinforzare il sistema ormonale, nervoso e immunitario. C'è poi la farina che tinge gli impasti di verde salvia ed è senza glutine. Si può aggiungere agli impasti di pasta fresca o nei panificati per renderli profumati e colorati. Unica avvertenza le dosi: in quantità eccessive può risultare troppo amara.

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

RIBOLLITA TOSCANA

16/01/2019

1/1
Please reload

Post recenti

07/12/2018

Please reload

Archivio
Please reload

Seguici
  • Grey Facebook Icon
  • Grey Instagram Icon

Via Dante 5

35139 Padova

redazione@goodliving.it

  • White Facebook Icon
  • White Instagram Icon

© 2018 Joy of Living  s.r.l.  PIVA 04815600285

web design by effe2erre.it