Bye bye inverno, benvenuta primavera!

Bye bye inverno, benvenuta primavera!


Da un lato il bisogno di depurare e ridare energia al nostro organismo dopo i lunghi e freddi mesi invernali con alimenti detossinanti e energizzanti, dall’altro la voglia di portare finalmente in tavola sapori nuovi, cibi colorati e dal gusto più fresco e leggero. La primavera, con il risveglio della natura che porta con sè, ci offre una varietà incredibile di frutta e verdura di stagione, da sgranocchiare cruda o come ingrediente di macedonie e insalatone, da abbinare come contorno a ricette di carni magre e pesce, o per preparare gustosi dolci al cucchiaio. Via libera allora a zucchine, basilico, pomodoro fresco, piselli, a teneri e profumati asparagi, alle grandi e dolci fragole, alle zuppe fredde di cereali integrali, ai formaggi delicati. Il tutto condito con un pizzico di creatività, che in cucina non guasta mai!



la PARMIGIANA BIANCA


INGREDIENTI PER 4 PERSONE

500 g di zucchine (di quelle lunghe e verde chiaro)

| 2 patate grandi | 1 treccia di mozzarella | 2

uova | parmigiano grattugiato qb | pangrattato qb

| 1/2 bicchiere di latte (io ho utilizzato latte di

riso ma va bene vaccino o di soia) | 5-6 cucchiai

di pesto di basilico | un trito di origano e timo

(vanno bene quelli secchi) | olio evo e sale qb


PREPARAZIONE

Se avete in casa una mandolina questa è l’occasione giusta per usarla! Affettate le zucchine e le patate ad uno spessore di circa 3 mm, disponetele su una teglia foderata , spennellatele con olio evo e condite con sale pepe e il trito aromatico di origano e timo. Cuocete in forno ventilato a 190° per circa 15-20 minuti. Nel frattempo mettete nel bicchiere del frullatore le uova intere, il latte , un pizzico di sale e un cucchiaio di pesto e frullate qualche secondo. Aprite la treccia di mozzarella con le mani, letteralmente sciogliendo la treccia e sfilettandola in tante strisce sottili. Una volta sfornate le verdure e fatte raffreddare, potete comporre la vostra parmigiana. Oliate il fondo di una pirofila rettangolare o quadrata (non usatene una troppo grande altrimenti verrà troppo bassa, io ne ho usata una 15×23), partite con uno strato di zucchine, mozzarella, parmigiano grattugiato, 2-3 cucchiai di composto di uova, una spruzzata di pangrattato e qualche cucchiaino qua e la di pesto. Proseguite allo stesso modo con uno strato di patate , mozzarella, parmigiano, uova, pangrattato e pesto e ricominciate da capo con le zucchine. Devono venire almeno 4 strati, naturalmente dipende dalle dimensioni della pirofila. Infornate a 180° in forno ventilato per 20 massimo 25 minuti. Lasciate leggermente intiepidire prima di servire.


Tratto dal blog Cook di Gusto di Claudia Stefani _ www.cookdigusto.com



CAPRESE in BARATTOLO


INGREDIENTI PER 12 BARATTOLI DA 200 ML

per lo strato di pomodoro

1 kg di pomodorini piccadilly | 5-6 foglie di basilico

fresco | olio extravergine di oliva qb | sale qb | 20 g

di gelatina in fogli

per lo strato di mozzarella

500 g di stracciatella di mozzarella

per lo strato di ricotta

400 g di ricotta vaccina | circa 20 foglie grandi di

basilico fresco + 12 piccole per la decorazione | 3-4

cucchiai di parmigiano grattugiato | 4-5 rametti di

origano fresco ( solo le foglie) | olio extra vergine di

oliva, sale e pepe qb


PREPARAZIONE

La sera prima

Mettete a mollo in acqua fredda la gelatina in fogli. Lavate accuratamente i pomodorini, tagliateli a metà e metteteli in una pentola capiente antiaderente con un abbondante giro di olio, 2-3 pizzichi di sale e il basilico. Coprite con il coperchio e fate cuocere a fiamma dolce per circa 20-25 minuti. Passateli con il passaverdura e quando la salsa è ancora calda aggiungete la gelatina strizzandola prima tra le mani per eliminare l’acqua in eccesso. Mescolate, la gelatina si scioglierà in un attimo. Versate la salsa nei barattoli formando uno strato di circa 2 cm. Chiudete i barattoli, fateli raffreddare un pò e poi metteteli in frigo per tutta la notte.


Il mattino dopo

Mettete la stracciatella di mozzarella a scolare su un colino a maglia fitta, lasciatela li almeno una mezzora in modo che perda tutto il liquido in eccesso. Nel frattempo preparate l’ultimo strato versando in un mixer la ricotta, il basilico, le foglie dell’origano, 3-4 cucchiai di parmigiano grattugiato, due pizzichi di sale, due di pepe e un giro di olio evo. Frullate tutto e riempite una sac a poche con la crema ottenuta. Prendete i barattoli dal frigo, la salsa di pomodoro avrà preso la giusta consistenza. Aiutandovi con una pinza adagiate su ogni barattolo uno strato di stracciatella di mozzarella. Guarnite con la crema di ricotta e con una fogliolina di basilico fresco. Potete servirle subito o conservarle in frigorifero chiuse ermeticamente per 2 giorni, l’importante è affondare bene il cucchiaino e raccogliere i 3 strati in un sol boccone!


Tratto dal blog Cook di Gusto di Claudia Stefani _ www.cookdigusto.com

16 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti