Datterino

Datterino

Dalla forma piccola e ovaleggiante, ha un sapore dolce e intenso e vanta notevoli proprietà salutari.


La storia di questo pomodorino molto amato nel nostro Paese ha origini incerte ma sicuramente è frutto di incroci di provenienza asiatica. Diffuso inizialmente sul mercato anglosassone, da qualche anno ha fatto il suo ingresso anche su quello italiano, dove ha riscosso subito un grande successo. Il motivo è facilmente intuibile: rispetto alle altre varietà di pomodoro, il datterino (così chiamato perché ricorda un dattero più piccolo e allungato e una piccola punta finale) presenta un grado zuccherino più elevato (che può raggiungere i 12° Brix, l’unità di misura che calcola la quantità di zuccheri presenti in frutta e verdura) che dona a questo alimento un sapore particolarmente dolce che, unito ad una buccia estremamente sottile, la consistenza della polpa e il basso contenuto di semi, fa di questo ortaggio una piccola delizia per il palato. Ogni grappolo di pomodoro datterino è a forma di lisca di pesce e presenta dai 10 ai 15 pomodorini di circa 40 gr. La lunga conservabilità e la sua versatilità lo rendono un fresco ingrediente perfetto in diverse occasioni: mangiato freschi da solo o su una bruschetta per uno snack veloce, abbinato a Parmigiano, rucola e bresaola per un antipasto leggero e sfizioso, ma anche cotto, per le conserve da preparare in estate per l’inverno, o come contorno gratinato al forno o saltato in padella con aglio e origano.


IL DATTERINO È UN CONCENTRATO DI SALUTE

Come tutti i pomodori, anche il datterino gode di notevoli proprietà salutari per l’organismo. Alimento base della dieta mediterranea, è, infatti, povero di calorie (solo 17 per 100 grammi!) e ricco di acqua, minerali come ferro, zinco, selenio, fosforo e calcio, vitamine, folati, fibre e licopene, un potente antiossidante (responsabile del colore rosso del pomodoro) che lo rende prezioso nella lotta all’invecchiamento cellulare e ai tumori. La sua azione è adiuvata da altri due antiossidanti, la luteina e la zeaxantina. La presenza di tutte queste sostanze conferisce al pomodoro proprietà antiossidanti, diuretiche e preventive di diverse malattie.


UN CONSIGLIO

Mai conservare i pomodori in frigorifero. Il freddo, infatti, ne uccide drasticamente il sapore.



SALMONE AL CARTOCCIO CON POMODORINI E VERDURE


Ingredienti

Salmone fresco

1 mazzetto di rucola

100/150g di pomodorini datterini

10/15 fagiolini o asparagi verdi

1/2 cucchiaio di olio evo

1 limone

sale

pepe

aglio tritato




Preparazione

Pulite il salmone togliendo le lische e la pelle. Dopo aver ottenuto i filetti, spolverateli leggermente di sale e pepe e massaggiateli delicatamente in modo da far penetrare il condimento all’interno.

Tagliate a fettine metà del limone e spremetene l’altra, filtratelo e mettetelo da parte. A questo punto prendete dei fogli di carta forno più grandi dei filetti e ponetevi all’interno un filetto per ogni cartoccio. All’interno del cartoccio inserite le fette di limone e il succo filtrato, il pepe rosa e richiudete il cartoccio non molto stretto.

Fissate le estremità con uno spago da cucina, quindi cuocete il pesce in forno a 200°C per 10 minuti circa. Trascorso questo tempo, scartateli, adagiateli sul letto di fagiolini, aggiungete rucola e pomodorini, condite con un filo d’olio extravergine d’oliva e il salmone al cartoccio è pronto per essere gustato in tutta la sua bontà!




INSALATA DI RUCOLA, POMODORINI E FRAGOLE



Ingredienti

1 vaschetta di pomodori datterini

1/2 mazzetti di rucola

20 fragole

1 o 2 cucchiai di olio Evo

foglie di basilico o menta

aceto balsamico







Preparazione

Lavate bene i pomodori e le fragole e tagliateli a piacere.

Lavate la rucola e asciugatela delicatamente.

Unite gli ingredienti e condite con olio Evo, sale e un filo di aceto balsamico.


Se la volete rendere ancora più gustosa, aggiungete un po’ di feta!

10 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti