top of page

Rent, Resale, Repair

Rent, Resale, Repair

Esprimere sé stessi attraverso la moda non significa comprare necessariamente qualcosa di nuovo ogni volta. Anzi, la nuova tendenza è proprio esprimere se stessi in funzione di un approccio alla moda eco, green e sostenibile.

Con questo messaggio l’industria della moda da tempo ha messo in atto una vera sfida, una scommessa a tuttotondo per diventare più sostenibili e più conscious.

Investire nel mercato globale dell’usato si sta rivelando una mossa vincente anche per molti colossi del lusso che stanno acquistando porzioni di piattaforme riservate all’usato per far circolare i propri capi nuovamente.

Resale, rental e repair sono le tre R che stanno rivoluzionando il mondo della moda e inevitabilmente anche il nostro personale approccio agli acquisti, all’utilizzo di ciò che compriamo e al valore che diamo ai capi stessi.

Resale, letteralmente rivendere, rimettere in circolo ciò che non usiamo più ma che non per questo non possa essere bello e desiderabile per qualcun altro.



RENT, RESALE, REPAIR

Esprimere sé stessi attraverso la moda non significa comprare necessariamente qualcosa di nuovo ogni volta. Anzi, la nuova tendenza è proprio esprimere se stessi in funzione di un approccio alla moda eco, green e sostenibile. Rivendere sta diventando un vero e proprio trend non soltanto per alleggerire armadi stracolmi di vestiti, o per racimolare qualche denaro; rivendere per non distruggere, rivendere per produrre meno sprechi.

È questa la vera sfida...

Amanti del genere sono diventati veri “segugi” e riescono a scovare favolosi abiti e accessori, spesso anche pezzi iconici, a prezzi vantaggiosi appagando desideri e accaparrandosi così un pezzo di eternità che solo la moda e l’arte sanno creare nel tempo.

Rivendere non è l’unico trend a prendere piede; se volete sentirvi per esempio “regina per un giorno” potete sempre optare per un rental shopping, ossia affittare un abito o un accessorio, usarlo e poi restituirlo. Un sistema che si sta rivelando un vero e proprio business.



Affittare, usare e restituire è un’alternativa ormai molto in voga fra gli addicted della moda che online trovano la soluzione ai loro bisogni e anche al loro portafoglio… e ai loro sogni aggiungerei!

Indossare un abito strepitoso per una sera e renderla un ricordo per sempre non ha davvero paragoni.

E quando le collezioni Couture e Ready to Wear non sono a portata di mano, perché non regalarsi un abbonamento annuale con accesso illimitato alle collezioni del proprio brand preferito?

Eccone alcuni per abiti a noleggio:



A chiudere il cerchio di un approccio più conscious alla moda c’è l’arte del Repair, il desiderio di prolungare la vita di un abito prendendosene cura, modificandolo quanto basta per renderlo più attuale o semplicemente ripararlo qualora si fosse usurato.

Un’ abitudine personale che oggi anche molti brand offrono come plus post acquisto; veri e propri servizi post-vendita di refresh e cura del capo per prolungarne la vita ed evitare inutili acquisti.

Un esempio su tutti è il marchio Patagonia che attraverso il programma Worn Wear viaggia in Europa con un caravan offrendo a sciatori e snowborders riparazioni gratuite di attrezzature da sci e impartendo vere e proprie lezioni per riparare i propri capi in totale autonomia.

Insomma, una vera macchina eco-sostenibile che ormai ha innescato nuovi comportamenti d’acquisto e fruizione dei capi stessi.

Certi che in pochi rimarranno immuni a tutto ciò, rimane un solo step da fare: individuare, nella giunga del web, i siti e le app davvero green oriented!


In ogni caso, Divertitevi a trasformarvi in venditori esperti dei vostri prodotti, affittate un abito da sogno per una notte oppure, come brave sartine 2.0 sistemate quel vestito che magari avete un po’ bistrattato ballando come non mai una sera ad una festa… Anche questo è Good Living!

7 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page