top of page

Alla scoperta del Lago di Como

Alla scoperta del Lago di Como

Tra meravigliose Ville Liberty e giardini dell’Eden a picco sull’acqua



Già nel I secolo d.C. Plinio il Giovane, nipote del celebre naturalista, scriveva in una lettera all’amico Canino Rufo: “Che notizie ci sono di Como, mia e tua delizia, e della bellissima villa suburbana? Di quel portico dove è sempre primavera?”.

Ed è proprio il suo clima mite a favorire la nascita dei meravigliosi giardini che hanno reso il Lago di Como, già dai primi dell’Ottocento, protagonista di un turismo d’élite che ha portato alla costruzione, tra le sue sponde, di alcuni tra gli alberghi e le ville più belli del mondo.

Narrato da scrittori, pittori e musicisti di tutti i tempi, tra cui Stendhal che lo descrisse come “sublime” ne La Certosa di Parma, il Lago di Como vive oggi un grande fermento artistico e culturale, in cui i suoi panorami senza tempo convivono con progetti di ospitalità e enogastronomia dal respiro internazionale.


Il nostro itinerario inizia nel centro di Como a Vista Palazzo, fiore all’occhiello della famiglia Passera, hotelier alla quarta generazione, dal 1902 garanti di un’ospitalità che si basa sulla valorizzazione delle residenze storiche, la cura maniacale del dettaglio e il comfort impeccabile del lusso a 5 stelle.



Situato nella centrale Piazza Cavour, il boutique hotel ospita all’ultimo piano il celebre Infinity Bar, un must per tutti gli habituè del Lago di Como, grazie alla sua terrazza panoramica, perfetta per un aperitivo con vista e per una pausa dolce o salata approfittando del menù disponibile h24.


In alternativa, si può prenotare al Posta Design Hotel, in via Giuseppe Garibaldi, e godersi, dalla posizione privilegiata del dehor del frequentatissimo Posta Bistrot, la vita che scorre vivace nei tanti localini della zona all’orario dell’aperitivo.


Il Lago di Como è da sempre sinonimo di fiori e giardini meravigliosi. Per coglierne tutto il fascino, e magari fare anche un po’ di shopping, l’indirizzo giusto in città è Talea, una meravigliosa serra d’antan che ospita un negozio di brocantage dove, tra piante, ceramiche antiche e oggetti d’epoca, si organizzano eventi, laboratori speciali e brunch biologici. Figli dei Fiori è, invece, perfetto per una cena di charme. Osteria e bistrot, nasce dall’incontro tra l’omonimo concept store che si occupa di garden e floral design e Giorgio Maffei, una vita dedicata alla ristorazione di alto livello. Ospitato in un’antica serra degli anni ‘20, è un mondo dedicato ai fiori, alla bellezza e al buon cibo preparato proprio come si deve, con amore e tanta ricerca.



Il mattino dopo si parte alla volta del ramo orientale del Lago di Como. Adagiato a picco sulla scogliera di Pognana, non si può non sostare, per la notte o un pranzo con vista, a Villa Làrio, meraviglioso resort che unisce la romantica drammaticità del lago più profondo d’Italia al fascino della Dolce Vita delle sue ricche sponde. L’esclusiva boutique property si compone di diverse suite e ville immerse in 2 acri di parco secolare, un ristorante, due bar lounge, una piscina a sfioro e un pontile privato per attracco barche. Da qui, possono essere organizzate suggestive gite a bordo del motoscafo Riva del resort alla scoperta dei vicini borghi, corredati di cestino da pic nic gourmet preparato dallo chef.


Da Villa Làrio, in soli 30 minuti si raggiunge la splendida Bellagio, famosa per il lungo lago fiorito, dove si possono visitare i Giardini di Villa Melzi, una grande dichiarazione d’amore per l’arte italiana che dura, ininterrotta, da oltre 200 anni. Voluti dal milanese Francesco Melzi d’Eril, figura di spicco della politica italiana, amico personale di Napoleone che lo fece Vice Presidente della Prima Repubblica Italiana, sono, infatti, sempre rimasti di proprietà della stessa famiglia che li ha mantenuti intatti nei secoli nel totale rispetto del progetto paesaggistico originale.

I giardini sono anche famosi per 2 dei luoghi più fotografati del Lago di Como: il Giardino Orientale, con il suo laghetto di ninfee ed il bucolico ponticello in ferro battuto, e il Chiosco Moresco bianco ed azzurro, edificato per ospitare le pause caffè, una moda dell’epoca.



La sera, si può prenotare, a pochi km da Bellagio, al Filario, unico design hotel di questa sponda del Lago di Como ed anche il solo ad offrire una romantica spiaggia privata con beach bar, perfetto per un drink al tramonto e per un magico risveglio con una colazione “panoramica” in terrazza. Dopo una giornata trascorsa nella sua scenografica infinity pool, è tempo di trasferirsi a Tremezzo, nella sponda occidentale del Lago, con il traghetto che parte da Cernobbio o prenotando il servizio motoscafo privato.


Qui incontriamo una delle icone dell’ospitalità mondiale, il Grand Hotel Tremezzo, dove rivivere tutto lo splendore della Belle Époque con la sua celebre facciata Art Nouveau che dal 1910 si staglia maestosa sulle sponde del lago. Nel resort ci si può viziare in molteplici modi, tra cui trascorrere una giornata a prendere il sole nella piscina Water-On-the-Water, che galleggia direttamente sulle acque, e pranzare con vista da Giacomo al Lago.



Poco distante, a Monzino, troviamo un altro gioiello, è la Villa del Balbianello, elegante e romantica dimora del XVIII secolo con il suo stupefacente giardino che ha ospitato letterati e viaggiatori fino al suo ultimo proprietario, Guido Monzino, che la ha lasciata in eredità al FAI nel 1988. Una bellezza unica che ha spinto molti registi di Hollywood ad ambientare qui celebri saghe, come quelle di Star Wars e 007.


Per la cena, ci aspetta lo spettacolo del lago che inizia a colorarsi di blu mentre si accendono le prime luci della montagna e dei paesi intorno, riflettendosi come in uno specchio.

Il luogo perfetto per godersi questa vista in prima fila è il ristorante Le Luci del Lago, parte del Relais Villa Vittoria a Laglio, che rinnova la sua magia ogni sera tra mille candele e lanterne.



Il mattino, sulla strada del ritorno, si può fare una pausa da Bottega e Caffè da Luciano, un’istituzione della zona, “vicino di casa” di Villa Oleandra, dimora estiva di George Clooney, famoso per i suoi taglieri e il carretto vintage del gelato. Da lì, in 15 minuti si raggiunge Cernobbio dove si trovano la celebre Villa d’Este e il Ristorante Gatto Nero che, senza bisogno di presentazioni, vi faranno finire in bellezza, e probabilmente in ottima compagnia, questo meraviglioso viaggio alla scoperta del Lago di Como.


Arrivederci al prossimo “Itinerario Secrets”!




Indirizzi utili


Vista Palazzo Como

Piazza Cavour 24

22100 Como

Tel. +39 031 5375241


Posta Design Hotel

Via Giuseppe Garibaldi 2

22100 Como

Tel. +39 031 2769011


Figli dei Fiori

Via Borgovico 39/A

22100 Como

Tel. +39 031 571077


Talea Lake Como

Via Borgo Vico 163

22100 Como

Tel. +39 393 5563471


Villa Làrio

Via Giacomo Matteotti 34

22020 Pognana Lario, Como

Tel. +39 031 5375064


Filario Hotel & Residences

Ristorante Filo

Località Bagnana 96

22025 Lezzeno, Como

Tel. +39 031 914035


I Giardini di Villa Melzi

Lungo Lario Manzoni,

22021 Bellagio, Como

Tel. +39 031 950318


Grand Hotel Tremezzo

Via Regina 8 - 22

22016 Tremezzina, Como

Tel. +39 0344 42491


Villa del Balbianello

Via Guido Delmati

22016 Monzino, Como

Tel. +39 0344 56110


Le Luci del Lago

@Relais Villa Vittoria

Via Vecchia Regina 62

22010 Laglio, Como

Tel. +39 031 400859


Bottega e Caffè da Luciano

Via Vecchia Regina 61

22010 Laglio, Como

Tel. +39 031 401188

75 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page