Design per una tavola perfetta

Design per una tavola perfetta

Piccoli consigli della flower designer bolognese Carolina Rubbini - in arte Oui Fleurs - per stupire i propri ospiti con apparecchiature creative, originali, di classe e rendere ogni evento magico e indimenticabile.



Le calde serate d’estate fanno sempre venire voglia di creare qualcosa di speciale. Quando si parla di week end estivi il pensiero corre subito al mare, al profumo dei fiori e alle meravigliose cene di pesce, ma anche a feste all’aperto e ai matrimoni. In queste occasioni la tavola assume un ruolo decisamente importante e avere una mise en place impeccabile diventa fondamentale. Che si tratti di un matrimonio all’insegna dell’eleganza o di un party privato tra pochi amici. Ecco allora qualche regola di base per non sbagliare.


Innanzitutto teniamo presente che non è necessario per forza optare per soluzioni di lusso per un evento di successo e scenografico: a volte la semplicità regala sorprendenti risultati, iniziando proprio dalla tavola, intorno a cui – insieme al menu – molto spesso ruota tutta la festa.


Il tavolo può essere tondo, quadrato o rettangolare: l’importante è che ci sia uno spazio adeguato tra gli invitati, 70 cm per ogni posto tavola è l’ideale. La tovaglia deve essere sempre ben stirata, a meno che non si decida di utilizzare una tavola in legno con un semplice runner al centro; in questo caso è richiesto il sottopiatto e il tovagliolo sarà posizionato sopra al sottopiatto.


Per quanto riguarda le posate, la forchetta va a sinistra e coltello e cucchiaio a destra e devono essere in numero sufficiente ai piatti che verranno serviti durante la cena. I bicchieri non dovranno essere più di 4 e vanno posti in ordine di grandezza nella parte destra dell’apparecchiatura. Il pane va servito a sinistra dei bicchieri, sul suo piattino, meglio se coordinato con il servizio scelto.


Nel caso in cui ci si trovi a dover apparecchiare una tavolata imperiale, è assolutamente doveroso inserire un segnaposto – da piccole composizioni floreali alle candele si può spaziare lasciando libero sfogo alla fantasia – per indicare all’invitato dove accomodarsi.


I fiori sono senza dubbio elementi fondamentali per la mise en place, soprattutto in occasioni speciali come un matrimonio. Anche in questo caso, c’è qualche regola per non cadere in errori banali: i fiori devono essere sempre di stagione ma vanno evitati i fiori troppo profumati, che potrebbero interferire con il sapore dei piatti e infastidire l’olfatto degli ospiti. Il centrotavola non deve mai comunque superare i 30 cm di altezza per evitare di ostacolare il dialogo tra gli ospiti.


CAROLINA VIRGINIA RUBBINI _ FLORAL & WEDDING DESIGNER

Via Andrea Costa 84/2 _ 40134 Bologna

3 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

CROSS FOOD