Fresca versatile menta

Fresca versatile menta

Il suo profumo inconfondibile e il suo gusto versatile rendono la menta una delle piante aromatiche più conosciute e utilizzate in cucina e nella cosmesi.



È l’olio essenziale, dalle molteplici proprietà benefiche e curative, a dare alla menta il suo inconfondibile e caratteristico profumo e sapore. È ottenuto dalle foglie e dalle sommità della Mentha piperita, raccolte nel periodo precedente alla fioritura, con il metodo della distillazione in corrente di vapore. Da questa procedura si ricava un liquido di colore che va dal giallo al verde chiaro, che emana un intenso profumo, inconfondibile e penetrante.

Il suo aroma è apprezzato soprattutto in estate quando, sotto forma di sciroppo, diventa l’ingrediente principale di granite, ghiaccioli e bevande rinfrescanti. Le foglie, invece, vengono usate essiccate in infuso per preparare deliziosi tè, e fresche, in cucina, come erbe aromatiche per insaporire verdure, carni, primi piatti e dolci al cioccolato, con cui si sposa benissimo.

Le piante che appartengono al genere Mentha hanno uno straordinario potere di incrocio e ibridazione e perciò si riproducono in diverse forme e subvarietà. La Mentha piperita è un ibrido tra la Mentha aquatica e la Mentha spicata (chiamata anche Mentha viridis).

E proprio il suo prosperare vicino alle sponde di fiumi o laghi, su terreni freschi, umidi ma ben drenati, ha dato origine al racconto mitologico che spiega la sua origine. Il nome della pianta deriverebbe da quello della ninfa Mintha, figlia di Cocito, uno dei cinque fiumi degli Inferi, amata da Ade e trasformata da Persefone, gelosa della rivale, in erba e condannata a crescere in prossimità delle acque. Tuttavia, per non sdegnare del tutto il dio degli Inferi, la dea permise che la piantina possedesse ancora qualcosa di piacevole in qualche parte del suo corpo: l’aroma fresco del suo profumo.


PROPRIETÀ BENEFICHE

Questa essenza forte, dolce-amara e pungente, è costituita di mentolo (63%), mentone (24%) e altri principi attivi, dalle proprietà digestive, antibatteriche, antiemetiche, antiparassitarie e deodoranti, già conosciute dagli antichi. Plinio enumerò tutte le sue virtù, esaltandone la fragranza “in grado di eccitare l’animo e stimolare l’appetito”. I preparati a base di menta, secondo lo storico romano, erano impiegati per curare gli sputi sanguigni della tubercolosi e il singhiozzo e aiutavano ad eliminare i parassiti. Gli studi scientifici odierni confermano l’azione antisettica e antipiretica dell’olio essenziale di menta, utile in caso di malattie da raffreddamento e stati influenzali, stomatiti e afte, mentre le sue proprietà battericide si sono dimostrate particolarmente efficaci nel neutralizzare diversi ceppi batterici, anche in presenza di parassiti intestinali. L’olio essenziale di menta è utile per maschere per il viso fai da te per rendere la pelle più luminosa ed elastica ma anche per massaggi rilassanti su nuca e tempie e sui capelli per renderli più lucidi e voluminosi.

5 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti